«

»

Autostima e sue tipologie

L’autostima è come ognuno di noi vede sé stesso e si giudica.
Una visione molto soggettiva che dipende dal nostro vissuto, dalla conoscenza che abbiamo di noi stessi e delle nostre emozioni, dalla nostra vita affettiva e relazionale.
Tali variabili la portano ad essere pertanto mutevole nel tempo.

Io classificherei l’autostima in due tipi:

reale perché il fatto di essere nati ed esistere è già un valore inestimabile e perché qualsiasi cosa fatta con il cuore, l’impegno e l’onesta ci porta a non arrenderci ai problemi e a convivere con le difficoltà che la vita mette nel nostro cammino.

illusoria perché non dipende né dalle cose materiali che si posseggono né da ciò che pensano gli altri di noi.

L’autostima ci fornisce quella forza interiore necessaria per fronteggiare gli eventi della vita e soprattutto i suoi ostacoli.
Una buona autostima aiuta la nostra mente a credere di poter fare tutto quello che vogliamo e si basa sul nostro valore reale e non su quello dell’apparenza o economico.

E la tua autostima com’è?

 

“Non esiste piacere migliore nella vita di quello di superare le difficoltà , passare da un gradino del successo a quello superiore, formulare nuovi desideri e vederli realizzati. Colui che si accinge a qualche grande o lodevole impresa vede le sue fatiche prima sostenute dalla speranza, poi ricompensate dalla gioia” (Samuel Johnson)

 

Pubblicato: aprile 2016

About the author

Emiliano Guarinon

Sono psicologo, amo questo lavoro e la possibilità di utilizzare le competenze acquisite nel corso degli anni per aiutare le persone a trovare nuove soluzioni alle difficoltà che possono sorgere nel corso della vita. Credo che le persone non siano isole ma, con la loro unicità, parte di qualcosa di più grande. La psicologia può fornire un nuovo filtro di osservazione, da cui ripartire per raggiungere nuovi obiettivi e scoprire il proprio “posto nel mondo”. La bellezza non sta nella meta, ma nel percorso fatto per raggiungerla.